autosciatoria

3° Slalom Volante 2013

Si è svolta sabato scorso 16 marzo, in una splendida cornice di sole con neve invernale, e freddo intenso, nella località di Roccaraso Aremogna, la 3° Autosciatoria denominata Slalom Volante, con la collaborazione dell’Associazione Pro Wolf di Rivisondoli. autosciatoriaL’appuntamento del mattino era per le ore 13,00 presso il Vallone delle Gravare, sull’omonima pista che generalmente è utilizzata per le gare agonistiche dello sci alpino.  Le prove consistevano in una gara di slalom gigante in due manches, e cinque passaggi con l’auto storica sul Piazzale delle Gravare, la classifica finale era data dalla somma delle penalità ottenute con lo sci e con la vettura. Dopo il puntuale ritiro dei pettorali, è iniziata la prima prova alla quale risultavano partecipare 20 concorrenti, tra cui nomi famosi dello sci come i Sertorelli Ciro e Francesco, e, comunque, un livello di sciatori abbastanza elevato. Il numero dei pali era pari a 25 ed il tempo del vincitore è stato di 39,94 nella prima e 40,18 nella seconda con uno scarto pari 0,24 spettante a Carmine Caruso, il secondo risultava Daniele Giallonardi con 39.88 nella prima e 40,27 nella seconda scarto 0,39, il terzo Sertorelli Francesco con 33,82 nella prima e 33,08 nella seconda, scarto pari a 0,74. Il primo dei sorani è stato Nicola Nota che si qualificava al quarto posto con 40,67 la prima e 39,82 la seconda, scarto 0,85. Altro piazzamento di rilievo, era ottenuto da un concorrente proveniente da Genzano di Roma, Walter Belleggia, partecipante anche alla Coppa dei Lupi, che otteneva il settimo posto davanti a Giovanni Saccucci.

Effettuata la gara di sci, i concorrenti hanno dato sfogo alle loro voglie di sciare liberamente fino alle ore 17,00, quando si iniziava con le prove di abilità poste su di un piazzale sconfinato nel quale erano posti cinque rilevamenti, rispettivamente da mt 70, 70, 200, 70, 70 con tempi pari a dieci secondi le prove più corte e 35’ la prova lunga. Ad ottenere il miglior risultato con le auto, risultava Enzo Sergnese che in cinque passaggi totalizzava 49 penalità, contro le 84 totalizzate da Gigi Traina e le 86 di Uricchio Francesco, al terzo posto. Alle ore 19,00 era fissato l’appuntamento presso il rifugio Igloo, posto alla base della telecabina dell’Aremogna dove un grande camino scaldava i concorrenti infreddoliti dal sopraggiungere del buio, -3° centigradi alle 19,00, e si dava inizio ad un ricco buffet, curato dalla Pro Wolf in collaborazione con il gestore. Alle 21,30 si procedeva alla Premiazione con il vincitore dello Slalom di sci Carmine Caruso, che risultava anche il vincitore dell’Autosciatoria insieme a Gigi Traina su Alfa Romeo Giulia TI del 1969 con penalità complessive pari a 108; al posto d’onore Enzo Sergnese con Cecilia Profeta su Lancia Fulvia Coupè del 71 con 278 penalità, al terzo posto Sertorelli Ciro e Giallonardi Daniele con 295 penalità, di seguito tutti gli altri, ai quali venivano consegnati riconoscimenti vari. La Scuderia del Tempo Perso vuole ringraziare innanzitutto la Pro Wolf per la disponibilità che ha permesso di realizzare questo sogno in una stazione sciistica così all’avanguardia e,  tutti i partecipanti, per la bella giornata trascorsa in allegra compagnia, invitando TUTTI sempre a partecipare, per trascorrere insieme momenti indimenticabili!!!

 

Condividi sui tuoi social!

Lascia un Commento